La struttura del padiglione ponte. Un cantiere delicato per una struttura complessa e asimetrica

Corres Peiretti, Hugo (2008). La struttura del padiglione ponte. Un cantiere delicato per una struttura complessa e asimetrica. "Il Nouvo Cantiere", v. 5 ; pp. 19-21. ISSN 0029-6325.

Description

Title: La struttura del padiglione ponte. Un cantiere delicato per una struttura complessa e asimetrica
Author/s:
  • Corres Peiretti, Hugo
Item Type: Article
Título de Revista/Publicación: Il Nouvo Cantiere
Date: 2008
ISSN: 0029-6325
Volume: 5
Subjects:
Freetext Keywords: Expo2008 di Saragozza, Padiglione-Ponte, architettura, ingegneria.
Faculty: E.T.S.I. Caminos, Canales y Puertos (UPM)
Department: Mecánica de Medios Continuos y Teoría de Estructuras
Creative Commons Licenses: Recognition - No derivative works - Non commercial

Full text

[img] PDF - Users in campus UPM only - Requires a PDF viewer, such as GSview, Xpdf or Adobe Acrobat Reader
Download (2MB)

Abstract

Il Padiglione-Ponte per la Expo2008 di Saragozza fu oggetto di un concorso intemazionale di architettura in cui il progetto vincitore fu quello di Zaha Hadid. Dopo l'aggiudicazione si iniziò il progetto di licitazione che a livello strutturale era stato impostado in forma di progetto preliminare da Arup. Successivamente ExpoAgua bandì un concorso per la costruzione della struttura in cui si prospettava la possibilità di presentare una variante alla struttura e al processo costruttivo, proposto nel progetto iniziale di Zaha Hadid Arup, con il vincolo però di rispettare in ogni caso le forme e le dimensioni sviluppati nel progetto architettonico. Questo concorso fu vinto nel luglio 2006 dalla Ute (ndt: Union Temporal de Empresas) costituita da Dragados e da Urssa con un progetto di Fhecor Ingenieros Consultores. In questo momento si iniziò il progetto della struttura proposta in variante e due mesi dopo si iniziò la costruzione della struttura metallica. Questo procedimento esigeva molto lavoro di ingegneria nello stesso cantiere che fu realizzato da Urssa partendo dal progetto di Fhecor. La variante vincitrice del concorso proponeva un processo costruttivo in cui il vano più lungo della struttura si sarebbe costruito nella sponda sud per essere condotto più tardi al suo posto definitivo per mezzo di un complesso processo di varo che risultò più difficile del previsto a causa della geometria della struttura. L'esecuzione di questa operazione fu realizzata da Ale-Lastra partendo dal progetto di ingegneria sviluppato da Fhecor e dai Servizi Tecnici di Dragados.

More information

Item ID: 2387
DC Identifier: http://oa.upm.es/2387/
OAI Identifier: oai:oa.upm.es:2387
Deposited by: Memoria Investigacion
Deposited on: 14 May 2014 14:44
Last Modified: 22 Sep 2014 10:04
  • Logo InvestigaM (UPM)
  • Logo GEOUP4
  • Logo Open Access
  • Open Access
  • Logo Sherpa/Romeo
    Check whether the anglo-saxon journal in which you have published an article allows you to also publish it under open access.
  • Logo Dulcinea
    Check whether the spanish journal in which you have published an article allows you to also publish it under open access.
  • Logo de Recolecta
  • Logo del Observatorio I+D+i UPM
  • Logo de OpenCourseWare UPM